Quello che è strano, via (SE, 2003)

Editore: SE, 2003
Traduzione: Roberto Mussapi
Contenuto: Quello che è strano via (testo inglese con traduzione a fronte) – Postfazione di Roberto Mussapi – Cronologia di Paolo Bertinetti – Appendice iconografica

La breve postfazione di Mussapi insiste molto nell’analogia tra l’ambiente in cui si svolge la narrazione e un ipotetico inferno, una zona oltre l’immaginazione. L’appendice iconografica (al pari di quella presente nell’edizione SE di Da un’opera abbandonata) è molto ricca e si chiude con una bellissima foto scattata a Berlino nel 1965 in cui Beckett sembra dirigere il buio.


Hit Counter provided by Los Angeles Windows