L’impossibilità di non essere

L’impossibilità di non essere – la negazione della mimesi e del soggetto in “Not I” di Samuel Beckett
Autore: Patrizia Fusella
Editore: Istituto Universitario Orientale, 1995

Dettagliato studio critico di Non io che va dall’analisi dei manoscritti originali del testo teatrale (uno dei quali compare per la prima volta in un’opera a stampa) allo studio del linguaggio poetico e afasico della protagonista Mouth. L’analisi prova che il dramma è costruito su un gioco di negazioni tra elementi che si oppongono e si richiamano a vicenda in un perfetto equilibrio tra forma e contenuto: l’alto valore drammatico di questo testo teatrale, costruito su un racconto “negato”, corrisponde alla presenza piena del soggetto Mouth, che non smette di negare la propria soggettività.

 


Hit Counter provided by Los Angeles Windows